Produzione Resine

Il reparto resine della CARTIERA GIACOSA S.p.A. dispone di due reattori dedicati per produzioni fenoliche o ureico-melaminiche e stoccaggi annessi.

Le resine fenoliche sono realizzabili in 5 ricette registrate, come indicato nelle Procedure Operative di Reparto e in pieno rispetto per quanto previsto dal “Sistema di Gestione della Sicurezza per la Prevenzione degli Incidenti Rilevanti” mantenuto in adempimento del D.Lvo 334/99 e s.m.i. nel quale ricade lo Stabilimento in virtù degli stoccaggi e lavorazioni necessari alla produzione di questi tipi di polimeri.

Esse sono prodotte in un reattore da 28 m3 dove vengono caricate le materie prime principali quali Fenolo, Formaldeide al 36% e Soda Caustica (come catalizzatore); nella ricetta base, il delicato processo produttivo inizia con il riscaldamento sotto agitazione di queste materie pime caricate in quantitativi noti (il reattore è dotato di una serpentina esterna percorsa da vapore).

Quando la massa liquida arriva a 60°C si inizia a raffreddare per tenere sotto controllo la reazione esotermica. Giunti a 100°C inizia la distillazione del liquido, condensato in un condensatore a fascio tubiero raffreddato ad acqua e riciclato nel reattore. Dopo un’ora a 100°C si raffredda fino a 50°C, si aggiunge metanolo e si continua a raffreddare la massa fino a 30°C.

La resina viene quindi scaricata in un serbatoio di stoccaggio dedicato.

La produzione di resine ureico melamminiche avviene invece in un reattore da 20 m3 dove vengono caricati a seconda della produzione materie prime quali formaldeide al 36%, acqua, glicole dietilenico, urea, melammina, saccarosio, sorbitolo, caprolattame, butandiolo. Vengono anche aggiunti acido e soda caustica al 30% come regolatori di PH. Si scalda quindi con vapore fino a 85°C, si lascia in agitazione per 3-4 ore, alla fine si raffredda fino a 30°C. Il reattore è dotato di condensatore a ricadere.

La resina prodotta viene scaricata in serbatoi di stoccaggio dedicati.